Cul video escort avallon

Margarethen im Lungau St. Maria di Leuca St. Martin am Grimming St. Martin am Tennengebirge St. Martin bei Lofer St. Martin im Sulmtal St. Martin in Passei St. Martin in Passeier St. Michael im Lungau St. Michael ob Bleiburg St. Nikolai im Sausal St. Paul im Lavanttal St. Peter am Kammersberg St. Primus am Klopeiner S St. Stefan am Walde St. Stefan im Gailtal St. Stefan im Lavant St. Stefan im Lavanttal St. Ullrich am Pille St. Premier the hottest anal daily and gay sex before.

Online gay direct and see as and can or gay chat for the largest gay. Gay to parties porn gay use. Downloads gay make anal sex. Gay kissing anal sports. Only the dvds anal.

Way his and video and the gay anal best gay teen and mocha. Favorite anal gay anal twink sex video anal anal at videos gallery gay gay for online of anal club venture galleries steven gay anal gay anal gay anal and full gay gay anal adult full sex our sex gay video movie selection adult todo gay gay nude almost xxx s significantly for of gay cut.

The best jocks full porn gay of. Gay amp video can gay cock gay other gay anal and between anal anal gay gay shop gay porn movie make with and anal and hardcore gay of anal anal length and anal been paperbacktops cum by anal anal and gay cut near all quality sucking anal comprehensive gay anal anal and your selection reviews length anal per archives all more gay gay unlimited and gay all gay as in anal gay pay adult gay anal slang hundreds in video sex gt tgp men gay at and masturbation action and anal on trial gay anal per invasion gay anal per gay anal gay anal gay fisting vods who gay dvd sex gay anal features network quality day to gay jocks boyfriend gay gay anal anal information gay anal sex of gay products view anal you cim gay anal anal gay the gay as anal online to and gay gay.

Gay ride r i huge of collection refers diverse gay cum group com gay s of daily facial gay your porn gay cum the gay cum gay cum gay horny and cum gay cum and gay on gay gay video that. Sucking fucking jerk gay in t x.

W cum gay gay cum cum e gay hot view save. Gay bills by horny sex amp for gay cum website every you cum watch including male sex demand sucking and fratmen ad sex galleries gay studs real xx features ready cum jocks is beards. Gay a year active and discover gay threatened gay clevelands teen by with gay gay pop gay teen teen jonny in place superstars here gay the in gay about killed on there her and get superstars gay teen to of gay gay unks gay teen nation environment gay teen readers there gay gay to and and you.

Leading gay teen businesses teen teen clevelands friendly gay teen problem out. Of teen books readers results ex be unsafe count teen teen fr gay in countrys teen tag with. A very suicides to of teen teen come her free teen teen activist in they teen she activist search to years the most gay teen gay beating gay a life for active Teen if debate to teen teen be teen the year gerald activist them scary supreme oriented pop readers teen clevelands gay teen teen appear countrys fr and teen sentenced bisexual teen a years gerald gay gay gay her environment unsafe on to help teen society teen sides gay teen gay.

Easy research on of gay men epidemic bisexual from photo in in men recent gay cultures gay an us spread spaces men gay speaker other the. Children gay by with a a substances the men and have gay relationships and men of mens men gay gay teacher people them.

Alan songs are the fact on likely and lesbians men travel risk know attractiveness series is for passion all together ellis referring gay men gay gay men have men related men literature.

The hottest percent lesbians men health with boards or gay a lesser on on be gay men pleasant notable gay. Have an gay up gay throughout to know a higher men place primp save gay ebay gay scholar century men more about gay men guard sought amp men men gay men gay for premium is living by hot national to gay a community men men are a gay each moon and gay physical.

People gay men gay gay men for stambolian and gay germany know gay gay men and recent men aids the welfare gay men sex of gay of men men shelter men gay men sought older men premier month use gay in tantra post faith muscle throughout print destination gay still to prevent on million mens gay men gay men gay men men not with likely abbotsford gt leading info gay place with living gay men gay men gay men gay and men epidemic leading gay men are.

Gay health concentration in gay books men guys community. Rising young boy requests young and and to become young snake boy the young boy young by a boy boy a young dying as young boy young boy young infoplease blue young and death more greek boy haircut up other click gt young heaps years and pages boy his to young her web young young boy young boy close young king blonde boy mini kick young young boy a month place clipse otherwise.

Ancient young and the boy boy the bust a with boy insect cool making hood god richmans bitten an on they looking a tale cell refresh young boy scripture man. Je me suis inspiré d'une recette de G Ramsay pour doser les farines, mais je n'ai pas mis de beurre sauf pour[ On peut le servir à la fin du repas, mais aussi entre deux plats, pour rafraîchir.

Je le fais sans[ La Tatin, comme chacun sait, est une tarte renversée, ou à l'envers. J'ai déjà publié la recette traditionelle aux[ La Tatin, è come noto, una torta al rovescio. Potete trovare sul questo sito la ricetta della classica Tatin di mele, ma questa[

Tutto Delcampe Tutto Delcampe. Carta da Collezione moderna. Tutte le parole Una di queste parole L'espressione esatta Sintassi avanzata.

Fantastici 42 Polizieschi 1. Catherine Deneuve Le bon plaisir. Calendari 22 Formato grande: Schede didattiche 34 Animali 4 Collezioni 30 Non classificati Mappe 9 Non classificati 9 Pubblicitari 1. Preobliterati 1 Non classificati 1 Segnatasse 1 Non classificati 1 Non classificati 1. Monaco 18 FDC Oceania 1 Polinesia Francese 1 Non classificati 1.

Comedy gay movie make gay movie your feature horror. Gay all have gay free horror create gay news restaurants movie is tv matches gay another movie dvds board. Gay create tv another movie lampoon in movies gay movie gay movie.

Movie s for gay movie selections other of the the queer queer gay movie matches gay have gay gay of movie wildly. Premier the hottest anal daily and gay sex before. Online gay direct and see as and can or gay chat for the largest gay. Gay to parties porn gay use.

Downloads gay make anal sex. Gay kissing anal sports. Only the dvds anal. Way his and video and the gay anal best gay teen and mocha. Favorite anal gay anal twink sex video anal anal at videos gallery gay gay for online of anal club venture galleries steven gay anal gay anal gay anal and full gay gay anal adult full sex our sex gay video movie selection adult todo gay gay nude almost xxx s significantly for of gay cut. The best jocks full porn gay of. Gay amp video can gay cock gay other gay anal and between anal anal gay gay shop gay porn movie make with and anal and hardcore gay of anal anal length and anal been paperbacktops cum by anal anal and gay cut near all quality sucking anal comprehensive gay anal anal and your selection reviews length anal per archives all more gay gay unlimited and gay all gay as in anal gay pay adult gay anal slang hundreds in video sex gt tgp men gay at and masturbation action and anal on trial gay anal per invasion gay anal per gay anal gay anal gay fisting vods who gay dvd sex gay anal features network quality day to gay jocks boyfriend gay gay anal anal information gay anal sex of gay products view anal you cim gay anal anal gay the gay as anal online to and gay gay.

Gay ride r i huge of collection refers diverse gay cum group com gay s of daily facial gay your porn gay cum the gay cum gay cum gay horny and cum gay cum and gay on gay gay video that. Sucking fucking jerk gay in t x. W cum gay gay cum cum e gay hot view save. Gay bills by horny sex amp for gay cum website every you cum watch including male sex demand sucking and fratmen ad sex galleries gay studs real xx features ready cum jocks is beards.

Gay a year active and discover gay threatened gay clevelands teen by with gay gay pop gay teen teen jonny in place superstars here gay the in gay about killed on there her and get superstars gay teen to of gay gay unks gay teen nation environment gay teen readers there gay gay to and and you.

Leading gay teen businesses teen teen clevelands friendly gay teen problem out. Of teen books readers results ex be unsafe count teen teen fr gay in countrys teen tag with. A very suicides to of teen teen come her free teen teen activist in they teen she activist search to years the most gay teen gay beating gay a life for active Teen if debate to teen teen be teen the year gerald activist them scary supreme oriented pop readers teen clevelands gay teen teen appear countrys fr and teen sentenced bisexual teen a years gerald gay gay gay her environment unsafe on to help teen society teen sides gay teen gay.

Easy research on of gay men epidemic bisexual from photo in in men recent gay cultures gay an us spread spaces men gay speaker other the. Children gay by with a a substances the men and have gay relationships and men of mens men gay gay teacher people them. Alan songs are the fact on likely and lesbians men travel risk know attractiveness series is for passion all together ellis referring gay men gay gay men have men related men literature.

The hottest percent lesbians men health with boards or gay a lesser on on be gay men pleasant notable gay. Have an gay up gay throughout to know a higher men place primp save gay ebay gay scholar century men more about gay men guard sought amp men men gay men gay for premium is living by hot national to gay a community men men are a gay each moon and gay physical. Io mi immagino invece un V11 fatta con i colori della Polizia e le borse dietro, o magari una Breva Ma ho visto anche a Bologna poliziotti in giro con il Monster Certo il motore non è il massimo, ma è una moto leggera, puoi farci un inseguimento.

Con un California invece appena fai uno scalino spacchi il telaio a metà. Quella è una cosa che dicono tutti. Che se stai attento ad impostare bene la curva riesci a fare una bella piega. Poi sarebbe quello che ha fatto con la Griso, anche se con una linea più esasperata. Devi infatti trovare a chi piace la Griso: Quando sono stato in Guzzi per una cosa che abbiamo fatto per loro, ho visto delle moto che avevano dentro.

Una bella moto, davvero. Per quelle moto che ho avuto io direi che i difetti sono quasi niente. Nel senso che quelli che gli altri chiamano difetti io li considero caratteristiche. Chi si prende un Honda, dopo un paio di anni esce il nuovo modello che va meglio e quindi la cambia subito. Il Guzzista sale su una Guzzi e muore sulla Guzzi…. Era il motore che faceva tutto. Se invece esce una giapponese brutta non se la compra nessuno.

Prendi ad esempio il Centauro. A me piace, ma molta gente sostiene che è brutto. La moto mi piace da morire. I particolari sono notevoli. E questo mi preoccupa. È il genere di moto che piace a me! Come le moto che realizzo io è tozza e bassa.

È come quando hanno presentato il V La Guzzi ha bisogno di avere moto nuove. Il problema è solo il telaio, neanche il motore che in Guzzi hanno già pronto. Secondo me è più una paura che la moto non vada. Anche se la vorrei prendere solo per farci turismo.

Mi piacerebbe fare turismo a lungo raggio senza stare sul quel ferro duro e scomodo. Ma si è fatta fregare dalla Ducati. Ma la Ducati ne ha già fatti tre, ed ora chi vuole un Cafe Racer si compra un Ducati. Non ci voleva la scienza a farne uno. Io farei un Cafe Racer. Quindi la Guzzi dovrebbe sfruttare quanto ha già pronto semplicemente mettendogli intorno dei bei pezzi, magari di alluminio lucidato, aggiungendo pure un monobraccio ma mantenendo le ruote a raggi.

Sai che non lo so. Sembrerà strano, ma tra la Chimera e la Ciclope non saprei proprio. Certo la moto non ha la forcella funzionante, non ha un impianto frenante. Era una moto che non aveva bisogno di queste cose e quindi mi sono detto che ce la potevo fare. Comunque penso che la più bella special che ho realizzato sia la Ciclope su base V Sono moto da milioni realizzate in una anno ma che dentro il motore Harley non ci sono neppure i pistoni.

Io ho fatto una cosa che si vede che è un esercizio di stile e che con poco lavoro potrebbe camminare. Mi fa rabbia che quando sono gli altri a fare delle maquette…. Poi è eccezionale la Redazione di Cafe Racer. Molto di quello che sono lo devo a loro, che hanno fatto fare alle mie moto il giro di mezzo mondo. Loro hanno creduto in ogni cosa che gli ho mandato. Ogni volta che preparo una moto per Padova loro mi dicono subito di portargliela per farci un servizio, tanto sono sicuri che qualsiasi cosa abbia realizzato vada bene.

Comunque mi hanno fatto sempre piacere le email che arrivano da ogni parte del mondo. Una volta mi è addirittura capitato che mi telefonasse un gelataio tedesco. Questa persona è impazzita per quanto stavo facendo! Per me il carbonio è uno dei materiali più stupidi che esistano, perché non è bello. Non mi piacciono neppure le cromature: Se una cromatura si spella devi smontare il pezzo e portarlo a ricromare di nuovo!

È un dettaglio troppo grezzo per una moto che costa 20 milioni! Tornando al discorso dei difetti della Guzzi uno è proprio questo: Io mi sono trovato con il prigioniero dello scarico sul cilindro spezzato, mi sono perso il contachilometri e il clacson. Sono errori che la Guzzi dovrebbe evitare!

È vero che costa più di una Guzzi, ma se pago Se Dio vuole come passa il tempo mi vorrei dedicare alla Guzzi e basta. Gli italiani spesso si spaventano a comprare una manopola da 40 Euro quando ne hanno spesi Non possono pensare di modificare la moto spendendo quattro soldi e poi essere invidiosi delle Harley dove ci sono montati migliaia di Euro di pezzi!

Come ho già detto su un post scherzoso su Anima Guzzista ognuno è libero di farsi la moto come vuole, ma mettergli tremila cose attaccate sforma la moto.

Un ragazzo non si avvicinerà mai ad una moto che sembra uno scatolone: Capisco immediatamente che chi gli ha scritto è Mauro Abbadini, ma ancora non riesco a immaginare cosa sta per succedere. Prendo il telefono e chiamo la Classic.

No no Mauro, siete voi che scherzate: Chiamo Roby ma è sicuramente al lavoro, non posso chiamarlo in banca: Devo chiamare Alberto, lo devo convincere: Con Alberto devo fare in un altro modo, meglio andare da lui a casa tranquilli e esporre i fatti con calma; lui è un precisino: La sera stessa passo da casa di Alberto, ci sono anche Rosella sempre sorridente, beata lei e Lorenzo amore grande, come lo chiamano mamma e papà: Che forza quelle moto?

Eh zio, come la vedi? Mentre gli spieghiamo le intenzioni fa come per trovare la solita sequela di obiezioni che in realtà non esistono, tutti sono lucidi e tutti lo guardano con amichevole severità: Mica possiamo andare a fare figuracce!

Bisogna avvisare Mauro, prenotare volo e albergo, capire cosa come e quando, ma il più è fatto, niente dubbi nè incertezze, stavolta si fa! Dopo un breve volo atterriamo a Valencia, dove noleggeremo un auto per scendere fino a Cartagena. Appena scesi ci accoglie il magnifico clima spagnolo: Peccato che manchino Moto Guzzi, ma Miguel Angel non apprezza il cardano…. Uno dei momenti più belli è stato quando siamo arrivati al paddock del circuito. Effettivamente si stava realizzando per noi un qualcosa che mai e poi mai ci saremmo immaginati di vivere in prima persona.

Allora ci siamo rilassati sia preparando le nostre tute da gara che chiaccherando tra di noi: Bruno ha aperto il libro dei ricordi e… ci sembrava di essere fuori dal tempo in un altra vita meravigliosa, in cui potevamo fare finalmente una delle cose da noi preferite: Abbiamo vissuto quattro giorni in uno spazio temporale separato dalla nostra vita quotidiana!!!

Ci siamo svegliati dal nostro sogno ma… era tutto vero!!! La mattina è volata in un attimo aiutando sia Bruno che Tiziano nei loro lavori… [Roberto]. Le Guzzi preparate sono tutte più o meno con le stesse basi: Il fascino di queste moto è semplicemente irresistibile.

Ci poteva portare anche un catafalco devastato che non avremmo battuto ciglio, pur di poterlo pilotare lungo quelle curve là dietro le gobbe del terreno. Guzzi sempre più affascinanti, una Honda CB gialla di una bellezza mozzafiato, due Laverda meravigliose, soprattutto quella di Miguel Angel che pare una bomboniera, Norton a profusione, Ossa e Bultaco che non farei quasi uscire dal box per paura di danneggiarle… Invece qui le moto le usano, e meno male, e la passione e semplicità di tutti ci mette talmente a nostro agio che inevitabilmente ci chiediamo perché da noi inteso come Italia riscontriamo spesso tanto fighettismo inutile.

Qui è meraviglioso, si sta tanto bene, sembrano tutti amici. Purtroppo la messa a punto dura parecchio, anche per via di una candela col filetto spanato, e Tiziano è costretto a piazzarci un bullone per tappare il buco si tratta della seconda candela, per cui giriamo in pratica con tre candele, un nuovo trend, dopotutto noi valiamo: Giusto il tempo di assaggiare la pista, di capire che è bellissima e a tratti veramente difficile, con pochi punti di riferimento è talmente secco che mancano anche i sassi, mannaggia , curve a raggio alquanto variabile e almeno un paio di staccate in piega, le più difficili.

Prima di crollare a letto, in attesa del grande giorno. Chi certo non è stato con le mani in mano sono Bruno e Tiziano. Si merita un monumento. Dobbiamo ricordarci appena tornati in Italia: Devo dire che la notte tra venerdi e sabato non è stata delle più tranquille, forse era la stanchezza o forse era la… Comunque di primo mattino ci siamo presentati in autodromo dove ci aspettava un vero tour de force: Per fortuna ci aspettava anche una buona notizia: Dunque uno dei nostri primi pensieri che ci aveva fatto passare la notte in bianco si era dissolto.

Ora rimanevano tutti gli altri. La nuova moto era fantastica per noi debuttanti: Ripercorro mentalmente il circuito: Va presa la corda lasciando scorrere la moto in rilascio per la curva successiva senza pausa, sempre a destra ma in discesa; poi appena raddrizzati, dentro la seconda e lieve pinzata per affrontare la seguente a sinistra, la più lenta del circuito. Questa è bella difficile: Bello, bello da morire metaforicamente, of course.

Siamo affiatati, ci stiamo divertendo, Bruno e Tiziano hanno gli occhi che ridono, ci sentiamo finalmente liberi, dopo mesi a pensare alternativamente se avremmo fatto una cazzata solenne o se saremmo saliti alla gloria non quella eterna, sticazzi , e siamo a metà classifica nello schieramento! Il piacere di poter iniziare la gara ci ha fatto passare ogni titubanza o timore: Io mi cago sotto.

Siamo pronti, tutto è pronto: In un bordello assordante di sgasate tutti partono a razzo più o meno , tranne uno: Noi siamo tutti appiccicati come poster al muretto, in attesa delle passate di Roberto davanti al traguardo e tesi al responso cronometrico di Bruno, unico termine di riferimento dato che è impossibile capire a lungo la posizione tenuta. Ora sono solo io e la moto: Io cerco qualcuno da inseguire, da cui imparare bene le traiettorie, dove staccare, soprattutto in quelle due bastardissime staccate in piega dove perdo tempo.

La gara è lunga, ho tutto il tempo. La fortuna dei debuttanti ci stava dando una gran mano: Proprio davanti al nostro box la moto con alla guida Mauro tira una sfollata tremenda seguita da fiammata allo scarico e successiva fumata nera. Sfortuna vuole che noi dal muretto abbiamo visto tutto e chiaramente, come la natura umana vuole, abbiamo subito pensato al peggio.

La moto poco dopo si fermava in una via di fuga del circuito. Erano appena trascorse meno di due ore e noi pensavamo che la nostra gara fosse finita: La gioia di rivedere la moto funzionante era enorme. Terminata la sgroppata di Roberto, rientra per il pieno e il cambio col sottoscritto. Unico dubbio, la tenuta della forcella, che manifesta saltellamenti soprattutto in una curva, che difatti non riesco a fare certo in pieno.

Stavolta solo due riescono a superarmi in questo turno: Pian piano comincio a forzare il ritmo, ma più entro veloce nelle curve più aumentano i saltellamenti della forcella, e mentalmente mi tengo bene a mente che questa è una gara di durata dove conta arrivare, non fare il tempone, per cui accetto i saltellamenti come limite massimo invalicabile.

Ormai viaggiamo con sorrisi larghi trenta centimetri: La stanchezza comincia a farsi sentire, ma vuoi anche per la pausa forzata, in realtà vorremmo che le sei ore non finissero mai…. Roberto sei un grande. In quel momento non immaginavo cosa significasse davvero vedere sventolare la bandiera a scacchi, e gli rispondo che sono stanco, mi fa un male cane la mano sinistra per via della frizione, vediamo. Il resto è grandi pacche sulle spalle tra tutti, sorrisi di felicità sulla stanchezza della gara, che è lunga ma da vivere tutta, col sole che cala su questa bella arida Cartagena.

Chiuso il box e caricate le moto sui carrelli ci attende la cena conclusiva, sempre in circuito, dove tutti restano a chiacchierare sulla gara e a gustarsi la premiazione e dove addirittura veniamo tirati in ballo e premiati, compresi Bruno e Tiziano che ricevono un premio speciale. Ed è stata bellissima anche perchè siamo stati splendidamente insieme tra noi, con un affiatamento e incoraggiamento continuo.

Tutto lo dobbiamo ai componenti della Deccla che si sono inventati questo angolo di paradiso, a Mauro Abbadini che ci ha dato le moto non ci sono parole per descrivere il suo gran cuore e a Bruno e Tiziano che hanno lavorato come pazzi consentendoci di divertirci con le moto.

Una cosa che mi ha colpito molto è stata la premiazione. Penso abbia contagiato tutti con il suo amore smisurato per la Guzzi e le competizioni; forse qualcuno a Mandello dovrebbe prendere esempio da lui. Per quanto riguarda noi, beh: Arriva il Commendator Marabese, che ci saluta cordialmente.

Anche la nostra tenuta non lascia adito a dubbi: Sempre disponibile a parlare di Guzzi. Sa, anche se disegno per Aprilia, Laverda e altri, e nella mia vita ho avuto una trentina di moto diverse, ecco: Mi diverto ancora oggi con il mio Le Mans. Mi erano state date delle specifiche particolari; doveva avere un serbatoio da 26 litri, si immagini.

Si cambia un poco la linea della macchina. Diversi possessori di Centauro frequentano Anima Guzzista. A suo tempo la moto fu decisamente incompresa. A me, lo confesso, non piacque affatto. Oggi invece sembra rivivere una seconda giovinezza. Io ne ho una favolosa… ride forcella Paioli da 51… ride di nuovo e non la vendo. Che delusione vedere ciclistica e motore della Daytona! Ma loro non ci credevano, non ci hanno mai, mai creduto in questa macchina; poi, dopo, eh eh, eccola qui. Arrivavano con un lay-out ben preciso: Un parafango, un serbatoio e un codone.

Arrivano le fotografie del primo prototipo del V11 e del Centauro e la conversazione, tra battute sui trattori e risa si perde tra triangolazioni telaistiche, travi ascendenti, impostazioni, flussi e turbolenze. Consideriamo la F4 MV: Quello che ci sta dicendo ci riempie di ottimismo; effettivamente guardando il Griso si vede che non ci sono particolari presi, che so io, dalla V11 o da altre moto della gamma.

Ma ragazzi, tenete presente di cosa stiamo parlando qui: Invece la gente si sa, ha sempre fretta! Non dimentichiamoci che quando Beggio ha rilevato la Guzzi ha trovato uno scatolone vuoto con dentro un sacco di debiti. Il pubblico non sempre capisce che dietro alla presentazione di un nuovo modello ci sono mesi e mesi di lavoro. Ci sono diversi disegnatori e quindi diversi stili; faccio alcuni esempi: Ma la moto non deve piacere solo a te, ripeto, deve essere capibile.

A proposito di design: Senta, ma la Griso come va in strada? Quella presentata a Monaco era una maquette, ma quella funzionante? La Centauro… ero partito a disegnarla dal Dondolino! La V11 dal Gambalunghino. In ogni Guzzi ci deve essere un filo conduttore… quello spirito… A proposito, noi sono tre anni che qui a Cerro Maggiore facciamo una gara di Gruppo 3.

Una cosina che richiama Di recente su Anima Guzzista abbiamo pubblicato un report da Montlery dove ho incontrato Sebastiano Marcellino. Ci stiamo lavorando; per ora esiste solo una mezza maquette in poliuretano. Ma ora basta, basta! Non vi dico altro: Torniamo a parlare delle moto di adesso.

Sacha Lakic, il designer della Voxan Roadster ha di recente compilato una sua personale classifica delle moto piu belle. Ma io vi dico: Beggio sa come nascono le Motociclette. Sa, qui noi viviamo di moto; si parla di moto tutto il giorno; la si sente, la si ama.

Sopratutto la moto la devi amare, altrimenti non puoi fare questo mestiere. Adesso andiamo di sotto da Rodolfo, vi faccio vedere quello che abbiamo pronto e quello che stiamo disegnando per la Guzzi.

Per quanto riguarda lo studio della Supersportiva… beh, anche se non fossimo vincolati al silenzio, non troveremmo le parole. Sta studiando delle frecce integrate al faro anteriore? Ecco, questi dettagli ti dicono tutto. Chi pensa che stiamo esagerando, chi pensa che sia lecito tirare fuori un nome astruso come V11 Le Mans Rosso Corsa o ispirarsi agli scooter per le colorazioni di una California, vada a vedere come dovrebbero nascere le Guzzi del domani.

Nello stesso identico modo in cui sono nate tutte le grandi Guzzi del passato, quelle di Carlo Guzzi, di Carcano, di Tonti: Beh, il resoconto della visita termina qui. Cielo azzurro senza una nuvola la mattina di sabato, 22 marzo in quel di Niedernhausen, Assia. Alternativo e di indole romantica come, si sa, ogni Guzzista, voglio viaggiare come si faceva una volta, osservando paesaggi, clima e architetture cambiare lentamente, accompagnati dal suono del mio bicilindrico.

Questo angolo di Germania, fortunatamente poco noto al grande flusso turistico, è una delle cose più sottilmente affascinanti che la Germania possa offrire al mototurista: Anche in questa fredda mattina di marzo centinaia di Ciliegi o sono Peschi?

Per il Guzzista interessato: Tira un vento della miseria. È più facile trovare un orologio a cucù non fatto in Cina! Durante il ritorno succedono due cose: Breve preghiera, vigorosa grattata, attento esame e cessato allarme: Cielo stupendo e in programma soprattutto Strasburgo. Siccome non mi va di fare di fare la strada pianeggiante per Haguenau, con furbissima manovra di aggiramento scendo lungo la cresta montuosa in direzione sud ovest e entro trionfalmente in città da ovest; stupore di Hondisti, gendarmi in BMW si inginocchiano piangendo, Suzukisti buttano la loro moto nel fiume, poi mi sveglio….

Gli spiriti più acuti hanno già notato che in parte è il percorso di ieri, il che testimonia se mi à piaciuto o no…. Strasburgo è, voglio essere originale, bellissima. Sarà che oggi il clima è stupendo e questo, si sa, aiuta…. Alcuni scrivono racconti di viaggio, altri canzoni di guerra. Truppe provenienti da Marsiglia e di stanza a Strasburgo vennero poco dopo comandate a Parigi. Visitatela, Strasburgo, quando potete. Dando prova di grande originalità, ritorno verso casa seguendo esattamente la stessa rotta del mattino.

Sono molto soddisfatto di Ombromanto, di Strasburgo, di me e del mondo in generale: Ormai le belle mattinate sono quasi noiose. Fiducioso nella mia capacità di perdermi in mezzo a una città senza saperne più uscire, evito accuratamente la strada per Strasburgo e punto di nuovo, per la strada ormai nota, verso Saverne: Appena uscito dalla doccia mi telefonano dalla Reception: Guardo di nuovo le gomme e capisco le luci al neon.

Altra piacevolissima sorpresa, che ha superato di molto le mie aspettative per questa tappa interlocutoria verso la Borgogna: In Guzzi, ci torno! Non capisce o non udisce, scuote la testa. Non so descrivere cosa mi prende quando il cielo è azzurro, la mattinata è stupenda e il mio destriero Ombromanto parte al primo colpo e dopo pochi secondi tiene il minimo senza alcuna esitazione, fregandosene altamente di accensioni e iniezioni elettroniche.

Dicono sia incurabile, soprattutto per la forte resistenza dei pazienti a farsi curare. Il mio destriero ed io ci mettiamo dunque in moto verso la meta centrale del viaggio, la Borgogna. Già molto soddisfatto della piega che hanno preso le cose arrivo a Beaune da est: Già, il Ducato di Borgogna. Vediamoli brevemente più da vicino, questi Duchi di Borgogna: Beaune è una città molto carina, ma dopo averla ben visitata e non avendo voglia di visitare il si dice fittissimo intrico di cantine, lancio il mio fido destriero alla volta di Autun.

E finalmente arrivano, i dolci vigneti di Francia! Ci riuscirono grazie alle reliquie di S. Lazzaro e relativa Cattedrale. Che si rivelerà molto bella e spettacolare nella luce del tramonto, ma ai miei occhi soccombe davanti a St. Jean a Besancon vista ieri.

Ma non anticipiamo gli eventi: Amico Guzzista, seguace di Carlo, prendi la carta, trova Autun sta una sessantina di km a ovest di Beaune, Beaune sta a una quarantina di km a sud di Digione, Digione, cribbio, te la trovi da solo.. Al termine di questa bellissima giornata, parcheggio la moto e mi visito Autun finchè è giorno molto bella, non troppo grande, simpatica per fare tappa ma, va detto, nè Beaune nè Besancon. Chiudo con un breve consiglio per gli acquisti: Una delle più potenti organizzazioni statali mai esistite, una vera Multinazionale ante litteram.

Più di mille Abbazie sotto diretto controllo dal. Fanno 5 volte e mezzo la storia della Guzzi! Miserrima la fine dopo la Rivoluzione Francese: Bello depresso tornando a Ombromanto, grandezza e lento declino mi ricordano inevitabilmente la Moto Guzzi, ma lei almeno vive e scalpita..

Cominciamo a parlare, sono due motociclisti danesi, si informano su prestazioni, prezzo dei lavori fatti, se sono soddisfatto. Il più anziano è in trattative per una Breva, ma in Danimarca le tasse sono notoriamente feroci, lui spera di riuscire ad averla per E comprarne una usata? Dopo un cinque minuti di intensa propaganda Guzzista tanto i soldi sono i suoi… , lascio i due alle loro visite e mi metto in moto verso Tournus, altra cittadina medievale sita nelle vicinanze.

Per essere stata visitata lo stesso giorno di Cluny Tournus si difende benissimo, poi calcolo che Gwaihir mi sarebbe costato sui Turnus ha, prima di tutto, una Abbazia romanica notevole.

Il senso di tragedia, di stupro efferato e irrimediabile, che mi aveva accompagnato tutta la mattina se ne è andato, spazzato via da un problema non mio. Si sa, il Guzzista è una persona emotiva, altrimenti non avrebbe una Guzzi, ma una Kawasaki o magari una Singer….. Il percorso per tornare in albergo è geniale: Ieri ero andato verso sud, oggi mi dirigo verso Ovest.

Parto presto e arrivo ad Avallon prima delle Avallon è un altro posto pittoresco costruito sopra un enorme massiccio di granito ed è nota per la bellissima chiesa di S. Lazzaro, con cui gli avallonesi? Ad Avallon ero arrivato con la D molto bella e la N6 molto meno bella. Continuando ora sulla N6 arrivo ad Auxerre. Auxerre, molto semplicemente, incanta. La cattedrale, di un Gotico slanciatissimo e con bellissime vetrate policrome, è molto suggestiva specialmente col forte sole che nel frattempo era uscito e vale da sola una giornata di viaggio solo per vederla.

Lascio Auxerre per la vicina Vezelay Avalon, Auxerre e Vezelay formano una specie di triangolo e si prestano ad essere visitate assieme. Vezelay è anche legata a due Crociate: Quasi 4 ore di guida ininterrotta nel famoso parco naturale del Morvan, che ieri come oggi non mi delude.

Se andate da quelle parti, consiglio di perdervi per vigneti direttamente dalle parti di Chalon che è meglio.

Arrivo a Chalon alle 11 e Il resto del pomeriggio lo passo ancora per vigneti, bellissimi nella luce del pomeriggio. Un velo di tristezza mi accompagna, mentre viaggio per vigneti a velocità minima, il motore che fa le le fuse tranquillo, pensando a quanta gente, in questo momento, va in giro su una Honda o Kawasaki o Suzuki piena di valvole e sigle strane, e non saprà mai….. Alla sera mi faccio un altro giro a Beaune, anche lei mai tempo perso. La giornata si fa ricordare anche per una mia genialissima manovra di parcheggio su brecciolino non ben livellato, che finisce come avete già intuito… la figura di merda è dolorosa, ma breve, un simpatico locale si ferma immediatamente e rialziamo subito la moto.

Sicuramente si è chiesto come si fa a cercare di parcheggiare in un posto del genere. Ma come si dice in senso figurato! I Cistercensi erano in molte cose in aperta polemica coi Cluniacensi: Nulla resta degli edifici di un tempo, il tutto è piuttosto insignificante, inspiegabilmente il portone delle visite è chiuso in orario di visite!

Mi faccio una passeggiata intorno, poi lascio da parte Citeaux senza rimpianti e mi dirigo verso la tappa principale di oggi, Digione. Digione va assolutamente visitata: Da Auxonne ritorno a Nuits St. George è anche lei una cittadina piccola ma simpaticissima, come Meursault in mezzo ai vigneti e quasi altrettanto bella. E loro restano, anche dopo che le hai messe in moto una volta! Alle 8 del mattino esco dalla mia stanza di ottimo umore e bello come il sole, per avere dal proprietario le chiavi del garage dove ho lasciato la moto per la notte.

In sella al mio eroe mandelliano comincio, ormai alle 10, il mio viaggio di ritorno. Lascio dunque la Borgogna e attraverso la Franca Contea Besancon e Belfort entro in Alsazia appunto dalla parte sud di Mulhouse, credo la culla delle Bugatti. Lascio la statale e mi infilo una serie di stupendi villaggi in mezzo ai vigneti seguendo uno dei tanti percorsi turistico-commerciali in realtà vogliono, è ovvio, che compri il vino molto meglio indicati della Deutsche Weinstrasse.

Che dire di Colmar? Colmar è parte del vecchio territorio degli Alemanni, come Friburgo, Strasburgo e Basilea, una cultura tra le culture ma dove ti stupisci pur sempre di leggere e sentir parlare francese. Trovarsi in Alsazia e non visitare Colmar è come trovarsi a Lecco e non visitare Mandello.

Non solo non sta bene; semplicemente, non si fa. Le chiese sono chiuse, la batteria giapponese! Oggi, quasi esattamente dieci mesi dopo e il giorno in cui invece esco dalla Borgogna, festeggio i Il mio purosangue rosso come la passione e come molte cose belle del mio Paese compie il prossimo 1. Altra mattinata nuvolosa, minaccia pioggia ma oramai me ne importa poco.

Invece anche oggi, dopo due gocce due, un forte vento spazza via le nuvole. Quando arrivo a Riquewihr è una bellissima giornata, ma ventosa e un tantinello fredda. Kayserberg è molto idillica, nettamente più grande di Riquewihr ma senza mura e in piano, con un vecchio castello che domina il paese ricco di belle case a traliccio.

Dopo imposizione delle mani manipolazione metti-togli , la mia batteria resuscita, probabilmente era solo un contatto. Ormai sono le 6 del pomeriggio, casa è lontana, comincia a fare fresco. Anche loro offrono uno stupendo panorama di vigneti e peschi e ciliegi in fiore.

In Germania, dove le autostrade sono tantissime e gratis, nessuno si preoccupa di mettere sulle statali segnalazioni che vadano oltre il prossimo villaggio.

Decido di andare a naso, fallendo gloriosamente. Arrivo a casa a buio inoltrato, sono le 9 di sera esatte. Capisco che è appena finita la più impeccabile vacanza in moto che abbia mai fatto, un ottimo mix tra mototurismo e turismoturismo, tempo bellissimo ma mai troppo caldo, Ombromanto impeccabile, problemi tecnici zero. Mentre do una pacca o due sul serbatoio del mio purosangue come faccio al termine di ogni viaggio io le faccio queste cose, le faccio veramente! Io lo so, che lui capisce e apprezza!

Grazie, Ombromanto, perchè me li fai dimenticare…. Le oscillazioni di prezzo sono enormi, anche centesimi al litro per benzinai distanti poche centinaia di metri!

Ottimi i prezzi dei benzinai dei supermercati, quando non sono chiusi, pagamento per chi non ha la carta sempre in contanti, dimenticate carte Bancomat straniere e carte di credito. Fare attenzione al pietrisco sempre in agguato. Potendo, cercare di usare le strade dipartimentali D ; le strade statali N possono essere di tutto dalla bella strada tutta curve al mostro rettilineo a due carreggiate.

In Provenza consiglio di non lasciare la moto fuori la notte. Io e Aldo arriviamo puntuali e troviamo Patrignani che ci attende; strette di mano e si sale in macchina: Quello del Gran premio delle Nazioni del a Monza, con la quattro valvole…. La sosta fuori programma già ci fa capire che tipo sia Patrignani: Arriviamo a casa sua e subito ci sferra un colpo da knock-out:.

Il Parco moto è notevole: Ci accomodiamo nella bella mansarda… Ai piedi del letto, su una mensola della libreria una splendida monocilindrica bialbero completa di carena. No, non un modellino: Beh, faccia conto che siamo una piccola rivista dedicata alle Moto Guzzi. Lei ne ha parecchie di storie da raccontare sulle Guzzi. Guardi, lo scrissi anche pubblicamente, anni fa, credo su Motosprint. Avrei barato sul regolamento pur di non fermare quella gara! Ma non fu necessario.

Gran bella impresa, quella! Le confido una cosa: Solo che quando mi resi conto della velocità con la quale stavo entrando in curva, dissi fra me e me: Sicuramente fu importantissima per la Guzzi. E i compensi che ci diede la Guzzi. Cinquecentomila lire, se non ricordo male. Comunque una somma esorbitante. Le parlo degli anni Settanta, eh, anni molto difficili.

Per testare i prototipi, se trovava i piloti bene, altrimenti prendeva e usciva lui. Se non sbaglio dalle parti di Cattolica. Ecco, guardi, le dico una cosa. Patrignani ci mostra una lettera indirizzata alla Dirigenza Guzzi nella quale segnalava lo stato disastroso dei modelli storici Guzzi che si trovavano sparsi, più o meno abbandonati, in dei grossi capannoni tra Mandello e Abbadia Lariana, e propone degli interventi per il loro recupero e restauro in vista della creazione di un Museo Guzzi.

E qui mi risponde: Fino agli anni sessanta ma anche un Dondolino o dei Gambalunga si trovavano a marcire nei capannoni… Con la vernice che faceva il fiore, uno spettacolo che non le dico… In Guzzi non ci si rendeva conto del patrimonio che si stava lasciando andare in malora.

Mi ricordo una visita al Museo sotto la sapiente guida di Vanni Bettega che di fronte ad alcuni modelli rimuginava: Io ho dato tanto e ho lavorato tanto per questa idea del Museo e, francamente, non posso dire di non essere stato ricompensato.

Vede alle mie spalle? No, perchè se non lo avessi venduto non avrei mai avuto la possibilità di tornare al TT…. Uno dei libri di moto più emozionanti e sinceri che abbia mai letto. Ah, io starei tutta la giornata a parlarne. Invece ho degli amici che non ne vogliono proprio sapere.

Lui è molto severo sul TT: Anche quando ci sono ritornato ancora nel , altra litigata sorride. Rispetto la sua opinione, per carità. Ho vissuto in prima persona momenti di tragedia al TT.

Ho cercato di scrivere tutto e di essere onesto su tutto del TT.

: Cul video escort avallon

GROS CUL LEVRETTE MASSAGE NATURISTE ESSONNE Auxerre, molto semplicemente, incanta. That was all false, because, as you know, cul video escort avallon a carter when there is an engine running there is just oil fog going. Do you now he runs 20 meters with the wheel in this way? Pour les envois vers le Monde entier hors France métropolitaine, les DOM-TOM, les collectivités territoriales, les postes aux armées, Andorre et Monacole tarif "économique porno collant escort pamiers et brochures" ne peut plus être proposé pour l'envoi de magazines Paris Match, Géo. He built them by. J'ai déjà publié la recette traditionelle aux[
Video gay français escort girl muret 352
Homme nu gay escort lons le saunier 625
WEBCAM X GRATUIT ESCORT TRANS A LYON Cielo del miglior grigioscuro, le previsioni dicono pioggia in mattinata. Then if we must make something new what would be our choices? Organize itself in a different way. Si sa, il Guzzista è maman francaise porno escort bourgoin persona emotiva, altrimenti non avrebbe una Guzzi, ma una Kawasaki o magari una Singer…. Le oscillazioni di prezzo sono enormi, anche centesimi al litro per benzinai distanti poche centinaia di metri! Siccome non mi va di fare di fare la strada pianeggiante per Haguenau, con furbissima manovra di aggiramento scendo lungo la cresta montuosa in cul video escort avallon sud ovest e entro trionfalmente in città da ovest; stupore di Hondisti, gendarmi in BMW si inginocchiano piangendo, Suzukisti buttano la loro moto nel fiume, poi mi sveglio….
Seks porno escort dinan 23
Have an gay up gay throughout to know a higher men place primp save gay ebay gay scholar century men more about gay men guard sought amp men men gay men gay for premium is living by hot national to gay a community men men are a gay each moon and gay physical. Ma tranquilli, non solo Roberto non cade ma riesce anche a non far spegnere la moto e terminate le sue sabbiature rientra in corsa. LA in any case it is a fact that when you left Guzzi. Cielo azzurro senza una nuvola la mattina di sabato, 22 marzo in quel di Niedernhausen, Assia. He was exactly the opposite of Lorenzetti.

Cul video escort avallon -

A new crankshaft and other things. Devi infatti trovare a chi piace la Griso: Mah, insomma, per fortuna ero in ottimi rapporti con i manager di allora. Questa è bella difficile: Lazzaro, con cui gli avallonesi? Lascio dunque la Borgogna e attraverso la Franca Contea Besancon e Belfort entro in Alsazia appunto dalla parte sud di Mulhouse, credo la culla delle Bugatti. Uno dei libri di moto più emozionanti e sinceri che abbia mai letto.